nebbia notte

Come fotografare con la nebbia: un modo suggestivo per enfatizzare gli scatti

Se ami fotografare paesaggi purtroppo devi fare i conti con gli agenti atmosferici. Sole, pioggia, grandine, nebbia e foschia rischiano di rovinare la qualità delle foto, tuttavia se utilizzati nel modo giusto possono diventare dei validi alleati per i tuoi scatti. La nebbia è un agente atmosferico che, sfruttato nel modo giusto, può dare maggiore enfasi ai tuoi paesaggi. Se ad esempio punti a scatti particolarmente drammatici, artistici e suggestivi puoi utilizzare la nebbia a tua vantaggio facendo di necessità virtù. Esistono ovviamente delle regole fotografiche da seguire che ti permettono di rendere molto originali i tuoi scatti, scopriamo quindi come fotografare con la nebbia per foto altamente artistiche.

Come fotografare con la nebbia: i vantaggi

Innanzitutto una foto con la nebbia suscita un sentimento di mistero e malinconia tipico da “Sturm und Drang”. Inoltre la nebbia funge da ottimo diffusore per la luce, rendendo i soggetti non nascosti dalla nebbia molto più visibili. La nebbia è in grado di pulire l’inquadratura, condizione ideale per una composizione minimalista o per rendere meno caotico e più omogeneo lo sfondo che risulta artisticamente sfocato. La profondità viene enfatizzata ed i soggetti distanti tendono a “scomparire”, dando un effetto molto suggestivo e particolarmente romantico.

Come trovare la giusta esposizione con la nebbia

In presenza di paesaggi ricoperti dalla nebbia trovare la giusta esposizione può risultare problematico. Con la nebbia ed un cielo coperto viene ridotta l’intensità, quindi dovresti allungare il tempo di posa per una corretta esposizione. Per non aumentare l’ISO ti consiglio quindi di utilizzare un treppiede. Tuttavia se devi fotografare persone oppure oggetti in movimento nella nebbia un tempo di posa troppo lungo rischierebbe di sgranare troppo la foto, incidendo negativamente sulla qualità. In questi casi la cosa migliore è aumentare l’ISO utilizzando l’apertura più ampia possibile.

Un altro problema è rappresentato dalla luce, che se si trova davanti a te e si “scontra” con la nebbia rischierebbe di creare uno schermo troppo luminoso rendendo i soggetti troppo scuri. Per risolvere questo problema ti suggerisco di usare una modalità di misurazione dell’esposizione valutativa o di tipo matrix. La fotocamera tende così a “scurire” la nebbia, rendendo i soggetti inquadrati più visibili.

Trucchi e consigli per sfruttare la nebbia

La nebbia è ottima per le lunghe esposizioni quindi permette di creare delle scie di luce semplicemente fotografando i soggetti più da vicino. Uno sfondo particolarmente fumoso è la condizione ideale per trasformare i tuoi soggetti in sagome, conferendo allo scatto un impatto molto suggestivo e misterioso. Se fotografi all’alba con la macchina fotografica direzionata verso il sole puoi evidenziare i tratti solari, esaltando la luce che crea un effetto molto originale. Però anche scattando la sera con la nebbia grazie all’illuminazione artificiale puoi ottenere scatti davvero affascinanti.

La post-produzione per foto con la nebbia

Le foto con la nebbia risultano piuttosto grigie ed hanno un aspetto particolarmente suggestivo e romantico. Puoi lasciarle così oppure, se vuoi dare un po’ di contrasto e conferire agli scatti maggiore vivacità, ti suggerisco aumentare la saturazione dei colori. In alternativa puoi utilizzare l’effetto bianco e nero che si sposa perfettamente con le foto con la nebbia.

Condividi questo articolo