vecchie fotografie ambrotipo

Come ripulire le vecchie fotografie

Rovistando tra i cassetti hai trovato dei vecchi album di famiglia ma le foto risultano sporche ed opache? Purtroppo capita spesso a causa dell’usura e del tempo, ma non è il caso di disperarti. Quelle vecchie foto che custodiscono ricordi preziosi come un parente che purtroppo non c’è o i tuoi primi passi possono essere tranquillamente recuperate. Uno dei sistemi più utilizzati è la scannerizzazione ma ne esistono tanti altri. Se vuoi sapere come ripulire le vecchie fotografie mettiti comodo e leggi i migliori metodi maggiormente utilizzati anche a livello professionale.

Come ripulire le vecchie fotografie: la scannerizzazione

Partiamo dalla scannerizzazione che, come detto precedentemente, è uno dei sistemi più diffusi. Prima di eseguire il processo di pulizia della foto è opportuno scannerizzarla eseguendo il backup digitale. Se non hai uno scanner a disposizione ti consiglio di recarti presso un fotografo. Le fotografie vecchie sono piuttosto delicate quindi per pulirle è meglio utilizzare prodotti specifici come salviette o un detergente per le emulsioni. Prima di prendere le foto in mano assicurati di indossare i guanti così da non rovinarle.

Come pulire gli ambrotipi ed i dagherrotipi, due tipologie di vecchie fotografie

Le fotografie vecchie possono distinguersi in due tipologie: gli ambrotipi ed i dagherrotipi, ognuna delle quali richiede tecniche di pulizia diverse.

Gli ambrotipi sono generalmente composti da due lastre di vetro: una contiene l’immagine e l’altra la copre. Il vetro di visione che copre la foto deve essere pulito con dei bastoncini di cotone imbevuti di alcol. Non devi invece pulire la lastra che contiene l’immagine altrimenti rischi di rovinarla.

I dagherrotipi sono tipologie di fotografie che risalgono addirittura al XIX secolo. La sporcizia va rimossa con aria compressa oppure in alternativa con una spazzola morbida con movimenti molto leggeri. Quest’operazione è piuttosto delicata quindi, se pensi di non avere le giuste competenze, ti consiglio di rivolgerti ad un professionista del settore.

vecchie fotografie dagherrotipo

Asciugamano e bomboletta ad aria compressa

Per pulire le vecchie foto puoi anche appoggiarle su un asciugamano pulito su una superficie piana. Dopo aver indossato i guanti procedi alla rimozione dello sporco e della polvere con una bomboletta ad aria compressa. Se le foto sono particolarmente delicate è meglio usare un pennello morbido per la pulizia.

Dopo questo primo step procedi alla pulizia delle foto passando delicatamente dei tamponi sulla superficie per rimuovere i residui incastrati di sporco. Passa un asciugacapelli sulla foto ad alta velocità mantenendo una distanza di almeno 20-25 cm. Per asciugare accuratamente la foto sposta l’asciugacapelli costantemente avanti e indietro. Anche in questo caso se pensi di non avere le giuste competenze affidati ad un professionista per non rischiare di rovinare i tuoi preziosi ricordi.

Come conservare le tue vecchie foto?

Sei riuscito a ripulire le tue vecchie foto che sembrano più splendenti di prima? Perfetto! A questo punto devi assicurarti di conservarle adeguatamente in una zona protetta e asciutta. Preferibilmente andrebbero custodite in una busta da riporre in un cassetto al riparo da umidità e polvere. Se dovesse rovesciarsi del materiale untuoso o dello sporco sulla foto provvedi a pulirla immediatamente per evitare che le macchie si incrostino. Tieni comunque presente che le vecchie foto sono molto delicate e quindi non dovresti maneggiarle eccessivamente.

Condividi questo articolo