download gimp 2.10 nuova release

Gimp 2.10, la nuova release lancia il guanto di sfida a Photoshop

Photoshop è considerato come il miglior programma di fotoritocco attualmente in circolazione. Viene usato da fotografi, disegnatori e professionisti per la sua facilità d’uso e la presenza di una miriade di funzioni intuitive. Il primato di Photoshop è però messo seriamente in discussione da Gimp 2.10. L’ultimo aggiornamento Gimp 2.8 risale addirittura a 6 anni fa. Adesso finalmente è disponibile il download Gimp della nuova versione.

The Gimp (acronimo di GNU Image Manipulation Program) è un programma di ritocco fotografico gratis, considerato la principale alternativa a Photoshop. La versione Gimp 2.8 però presentava numerose anomalie, a partire da un’interfaccia troppo complessa. Il nuovo Gimp download gratis italiano permette di scaricare una versione nuova di zecca, molto più intuitiva e facile da utilizzare. Le novità del nuovo Gimp sono tantissime. Nei successivi paragrafi analizzeremo quelle più interessanti.

Download Gimp 2.10: le principali novità

Il Gimp download è considerato la più grande release di sempre. Questo programma modifica foto cambia completamente l’utilizzo della piattaforma open source, rendendosi più accessibile a tutti. L’esperienza d’uso dell’editor immagini è molto migliorata. Innanzitutto Gimp 2.10 ha abbandonato il sistema di controllo “multifinestra”, che rendeva l’utilizzo del programma per modificare foto molto complicato. Una volta scelta la funzione desiderata, bisogna applicare le modifiche. A questo punto è sufficiente farsi guidare dai punti di controllo e dalla forma del puntatore del mouse.

sistema di elaborazione immagini con libreria GEGLIl programma di fotoritocco gratis ha apportato miglioramenti anche nella funzionalità della “trasformazione unificata”. Il comando, precedentemente poco accessibile, ora è molto intuitivo ed anche divertente. Con un solo comando è infatti possibile ridurre, ruotare o distorcere un’immagine. Gimp 2.10 supporta gli schermi HiDPI ad alta densità di pixel. Risulta così più facile impostare le dimensioni delle icone, scegliendo tra: piccole, medie, grandi e giganti. Per quanto riguarda l’interfaccia sono presenti 4 temi generali (chiaro, grigio, scuro e di sistema), ed altrettanti temi specifici per le icone della barra degli strumenti.

Il sistema di elaborazione delle immagini si avvale della libreria GEGL, che sfrutta il multi-threading assicurando prestazioni migliori. É stata migliorata anche la gestione del colore nelle preview-areas. Sono stati perfezionati diversi tool (Handle transform tool, Warp transform tool e Unified transform tool), permettendo all’utente di personalizzare ulteriormente il proprio lavoro. Per il download Gimp è sufficiente recarsi sul sito, scaricando il pacchetto. Utilizzare Gimp italiano è facilissimo, poiché la lingua si seleziona automaticamente. Il download Gimp online è in grado di rilevare automaticamente il sistema operativo. A disposizione degli utenti c’è sia Gimp Mac che Gimp Windows.

Gimp 2.10 vs Photoshop: il divario è ancora così ampio?

Alla luce di quanto detto sorge spontanea una domanda: “Gimp 2.10 regge il confronto con Photoshop?”. Fino a qualche tempo fa la risposta era sicuramente negativa. Gimp, pur essendo un photo editor gratis, spaventava soprattutto per la sua complessità. Le funzionalità per modificare foto gratis erano tante, ma difficili da usare. Gli sviluppatori di Gimp sono intervenuti, rendendo forti i punti deboli. Gimp modifica gratis foto, e in più è totalmente gratuito rispetto a Photoshop. Forse è ancora presto per dire che Gimp 2.10 è il migliore programma di fotoritocco in circolazione. Sicuramente il gap con Photoshop è stato decisamente ridotto, se non azzerato del tutto. Per una prova pratica, è sufficiente effettuare il download Gimp e verificare la user experience di persona.

gimp 2.10 versus Photoshop chi vince

Gimp 2.10 vz Photoshop

Condividi questo articolo