Come scannerizzare le vecchie foto

Oggi scattare foto è una pratica estremamente comune e soprattutto semplice. Basta uno smartphone per ottenere fotografie di ottima qualità. Decine di anni fa le cose però erano piuttosto diverse, con i vecchi rullini da 36 che limitavano lo scatto di fotografie. I tempi cambiano ma i ricordi restano. Quelle vecchie foto sono quindi custodite in vecchi album impolverati, conservati gelosamente in qualche cassetto. Solitamente l’album dei ricordi viene tirato fuori quando arriva un parente lontano. Oppure, quando la nostalgia ti prende improvvisamente, le vecchie foto rappresentano il modo migliore per ricordare i fasti della tua gioventù. Quelle foto col tempo però rischiano di sbiadirsi, e con esse scompaiono anche i ricordi del passato. Per salvarle su un computer scopriamo come scannerizzare le vecchie foto.

Come scannerizzare le vecchie foto: la tecnica di base con lo scanner

Se vuoi sapere come scannerizzare le vecchie foto, procurati uno scanner. É il metodo più pratico e veloce per digitalizzare le fotografie. Il procedimento è piuttosto semplice: innanzitutto devi pulire per bene la fotografia, che potrebbe presentare macchie ed aloni e risultare sbiadita al momento della digitalizzazione. Puoi utilizzare un batuffolo di carta procedendo con estrema delicatezza. Dopo questa operazione pulisci per bene anche lo scanner, così da ottenere una scannerizzazione nitida.

Google PicasaDopo aver posizionato la foto sul piano di scansione, configura il dispositivo con il software proprietario, selezionando la risoluzione più indicata. La tua foto finalmente è pronta, non devi fare altro che creare una cartella sul desktop dove salvarla. Scopriamo come scannerizzare le vecchie foto con programmi alternativi nel successivo paragrafo.

Shoebox e Google Picasa: i programmi per digitalizzare le foto

Per sapere come scannerizzare le vecchie foto ti consiglio di utilizzare Shoebox, un’app molto performante e facile da usare. Questo programma scansiona le vecchie foto e poi le organizza in album nel tuo smartphone, così puoi averle sempre a portata di mano. Più che una vera scansione, Shoebox effettua una cattura delle vecchie foto, riconoscendo i bordi e il bilanciamento del colore. Dopo la cattura della foto, puoi personalizzarla ritagliandola e creando degli album, che puoi condividere o tenerli per te.

Altra app molto gettonata per questo servizio è Google Picasa, un programma di fotoritocco per gli scatti di vecchia data. Si tratta di un programma con funzioni davvero interessanti, poiché organizza le foto per anno, per posizione geografica, ecc. In questo modo puoi individuare rapidamente la foto che più interessa. Ora sai come scannerizzare le vecchie foto, ti è già venuta voglia di tirare fuori i tuoi album di famiglia?

Condividi questo articolo