come fotografare i paesaggi

Come fotografare i paesaggi: 4 tecniche fotografiche originali e creative

Fotografare potrebbe sembrare una pratica molto semplice: si prende una macchina fotografica e si immortala un paesaggio particolarmente romantico e suggestivo. Come distinguersi dagli altri fotografi allora? Innanzitutto serve un bel po’ di creatività e di fantasia poiché ogni fotografo ha il suo stile ed il suo modo di lavorare, poi devi cercare di cogliere gli aspetti più peculiari e nascosti di un paesaggio. Se sei in cerca di un po’ di ispirazione in questo articolo ti spiego come fotografare i paesaggi utilizzando alcune delle tecniche di base più conosciute nel mondo della fotografia. Cerca di seguire le regole ma non dimenticare di metterci qualcosa di tuo che darà quel valore aggiunto ad uno scatto.

Come fotografare i paesaggi: l’astrofotografia

I paesaggi notturni hanno un fascino particolare e l’astrofotografia ti permette di ottenere scenari stupefacenti con il magnifico cielo stellato a fare da cornice. Pur essendo una tecnica piuttosto complessa con un po’ di pratica puoi padroneggiarla perfettamente. Hai bisogno di ISO elevati durante gli scatti, quindi accertati che la tua macchina fotografica offra ottime prestazioni in queste condizioni d’uso senza creare rumore eccessivo.

Una delle tecniche più suggestive dell’astrofotografia è lo Star Trail che grazie alle lunghe esposizioni è in grado di catturare la scia delle stelle derivante dal movimento della terra. La fotocamera va puntata in direzione della stella polare e gli scatti vanno eseguiti in sequenza con una durata di 15 secondo o multipli. Per le tue foto notturne scegli paesaggi con basso inquinamento luminoso e colloca la fotocamera su un treppiede stabile.

>>LEGGI ANCHE: Fotografia da viaggio: gli aspetti peculiari da conoscere per un reportage perfetto<<

Come creare dei panorami a 360°

Hai mai pensato di creare dei panorami a 360°? Si tratta di una tecnica un po’ complessa, ma ne vale davvero la pena lavorare un po’ di più per ottenere una resa finale davvero mozzafiato.

Per cominciare colloca la fotocamera su un treppiede ed inizia a scattare diverse foto girando lo schermo di 360° in modo orizzontale. Ogni foto deve fondersi con l’altra per circa 1/3 della scena fotografata, dopodiché con un apposito software dovrai unire le varie immagini in post-produzione.

Per unire gli scatti il programma più indicato è Photoshop che con l’apposita funzione per fondere le immagini ti consente di ottenere un panorama tradizionale in formato orizzontale. Adesso trasforma l’immagine da rettangolare e quadrata e poi capovolgila di 180° facendo in modo che il cielo sia sotto e la terra sopra. Per completare l’opera clicca su “Filtri“, poi su “Distorsione” ed infine su “Coordinate Polari“.

Fotografia aerea

Se viaggi spesso in aereo e non sai come passare il tempo tra un volo e l’altro puoi dilettarti con la fotografia aerea. Posizionati vicino al finestrino e scatta foto utilizzando un tempo di scatto molto veloce, altrimenti le immagini risultano distorte. L’alternativa più diffusa è rappresentata da un drone: alcuni modelli sono già dotati di fotocamera, mentre altri hanno attacchi predisposti dove agganciare la macchina fotografica. Fai volteggiare il drone in aria e scatta foto mozzafiato da angoli, altezze e prospettive davvero originali.

Sfrutta l’acqua per ottenere effetti magici

Puoi creare fantastiche illusioni ottiche oppure effetti “magici” sfruttando l’acqua, un elemento naturale che grazie al concetto della rifrazione regala scatti unici. Fotografando tramite una goccia o una sfera d’acqua puoi catturare l’immagine, capovolgerla ed ottenere una scena molto più ampia, deformata e suggestiva.

Prodotti: fotografie con i droni

Condividi questo articolo