fotografare fa bene

Fotografare fa bene alla salute: i consigli per vivere al meglio l’arte della foto

La fotografia ed in generale ogni forma d’arte o di hobby creativo hanno un potente effetto rilassante che mette in pace con se stessi. In un mondo sempre più caotico e frenetico dedicarsi un po’ di tempo è il modo migliore per scendere di tanto in tanto dal “treno” impazzito della vita e provare a rilassarsi e godersi quei pochi momenti di relax. Grazie all’avvento dei social e degli smartphone sempre più tecnologici la fotografia è ormai diventata alla porta di tutti. Sono inoltre disponibili diversi strumenti, effetti e filtri che consentono di personalizzare la foto e dare un tocco più suggestivo. Fotografare fa bene alla salute ma ci sono alcune regole che bisogna tenere a mente per vivere al meglio l’arte di scattare foto.

Fotografare fa bene alla salute: osservare prima di scattare

Alcune persone sono così prese dal desiderio di scattare le foto che neanche osservano il paesaggio circostante. Ammirare uno scorcio panoramico al di fuori dell’obiettivo è invece un momento molto intimo e suggestivo che va vissuto con grande interiorità, inoltre dà la possibilità di osservare con i propri occhi alcuni dettagli che altrimenti risulterebbero nascosti. Se si pazienta qualche minuto potrebbe rivelarsi qualche dettaglio improvviso e sorprendente, come un’oca che attraversa coi suoi piccoli un laghetto o una nuvola particolare che rende unico ed  originale uno scatto.

Chiudere gli occhi

Può sembrare un controsenso ma chiudere gli occhi prima di scattare una foto è un ottimo modo per lasciarsi ispirare traendo fuori le sensazioni e le emozioni nascoste dentro. Si può immaginare il paesaggio dinanzi ai propri occhi direttamente nella testa per individuare posizioni ed inquadrature molto originali. In questo modo si può anche superare quella fase che per gli scrittori si chiama “sindrome da foglio bianco“, in cui l’ispirazione svanisce e non si ha la minima idea di cosa scrivere. Questa sindrome può essere applicata anche al mondo della fotografia, appiattendo le idee del fotografo che non riesce a trovare nessuna fonte di ispirazione. Concentrarsi per qualche secondo esclusivamente sulla respirazione aiuta a ritrovare verve e creatività per scatti originali e suggestivi.

>>LEGGI ANCHE: I 5 panorami stellati d’Europa più belli da fotografare<<

Girare liberamente in cerca di aspirazione

Chi ha voglia di fotografare non necessariamente deve scegliere un posto specifico. Armati di macchina fotografica è possibile andarsene a zonzo per la città oppure organizzare una bella escursione in riva al mare o in mezzo al bosco. Sarà la natura o la giungla urbana della città a rivelare dettagli, scorci ed oggetti da fotografare secondo la propria creatività e fantasia.

Non dare troppa importanza alla resa finale

Non bisogna essere troppo esigenti dalle proprie foto, soprattutto se si è un semplice fotografo amatoriale. Va bene cercare la perfezione o quanto meno considerare tutti gli aspetti che possono incidere negativamente sulla foto, purché non si vada a compromettere l’aspetto terapeutico della fotografia.

Variare e sperimentare

La parola d’ordine per un fotografo è sperimentare variando l’angolo, l’illuminazione degli scatti, le prospettive, le inquadrature, i colori ecc. In questo modo risulta più facile trovare la cosiddetta “foto perfetta” divertendosi a sperimentare nuove tipologie di scatti.

Condividi questo articolo