bella italia scorci

Italia da fotografare: i 6 luoghi più surreali dove fare scatti da urlo

Se sei alla ricerca di paesaggi suggestivi, surreali e belli da togliere il fiato non c’è bisogno di andartene in giro per il mondo: l’Italia da fotografare offre una serie di scorci davvero unici ed originali per i tuoi scatti. Non ti sto parlando delle classiche bellezze italiane rappresentate da monumenti o capolavori della natura, ma di posti davvero particolari dove puoi dare libero sfogo alla tua creatività di artista. Tra questi ci sono il “mostruoso” Parco di Bomarzo, il multicolorato spettacolo della fioritura di Castelluccio di Norcia o il mozzafiato Ponte alla Luna in Basilicata. Ho catturato il tuo interesse? Allora se vuoi saperne di più continua a leggere per scoprire gli scorci più sorprendenti che emozionano il cuore e gli occhi dell’Italia da fotografare.

Italia da fotografare: l’Architiello di San Felice

La natura a volte si diverte a creare vere e proprie opere d’arte, a volte bizzarre ed a volte romantiche. Ne è un esempio perfetto l’Architiello di San Felice, una sorta di arco naturale scavato nel tempo dal mare e dal vento che puoi ammirare lungo il Gargano. Impossibile non fermarsi se sei lungo la strada verso Vieste per scattare una foto a questo luogo così suggestivo.

La fioritura di Castelluccio di Norcia

Altro splendido regalo della natura è la fioritura di Castelluccio di Norcia, paesino sito nel cuore della Valnerina in Umbria. La piana di Castelluccio durante tutto l’anno è caratterizzata da una distesa di verde piuttosto anonima, ma da maggio a luglio c’è una spettacolare esplosione di fiori colorati che sembrano un arcobaleno disegnato nel prato. Lo spettacolo cromatico è indescrivibile ed il successo delle foto è praticamente assicurato.

Il Ponte alla Luna in Basilicata

Ti piacciono le emozioni forti ed ami il rischio? Allora ti consiglio una camminata con l’adrenalina al massimo sul Ponte alla Luna a Sasso di Castalda in Basilicata. Il ponte tibetano è situato a 120 metri di altezza e puoi ammirare la bellezza della natura che si staglia imponente sotto ai tuoi piedi. Ti consiglio di muoverti di giorno così da poter godere di una vista ineguagliabile e scattare foto stupende, ma se soffri di vertigini cambia meta…

Parco dei Mostri a Bomarzo

Vuoi scattare foto a metà tra il gotico e la natura incontaminata? Allora ti suggerisco di organizzare una gita al Parco dei Mostri a Bomarzo, nel Lazio, un’affascinante quanto misterioso complesso dove si alternano sculture del XVI secolo raffiguranti divinità, mostri e animali mitologici. Il materiale a tua disposizione è molto ampio, sta a te individuare gli scatti più suggestivi per immortalare la tua “mostruosa” avventura.

Tempio di Valadier nelle Marche

Si può costruire un monastero di clausura in una grotta? Certo che si può, anzi una struttura del genere è presente nelle Marche e si chiama Tempio di Valadier. Questo capolavoro architettonico un tempo fungeva da alloggio per gli eremiti e si trova a Genga, a qualche decina di chilometri da Ancora. Fotografando l’interno della cava o il panorama surreale dell’esterno puoi scattare immagini sospese nel tempo capaci di trasmettere pace e serenità.

Cava di bauxite di Spinazzola in Puglia

Chiudiamo la nostra panoramica dell’Italia da fotografare con la cava di bauxite di Spinazzola, uno scenario davvero spettacolare che ricrea le stesse ambientazioni dei paesaggi western. La differenza è che la cava non nasce nel lontano Colorado ma in Puglia in un paese non distante da Bari. Il paesaggio funge da cornice perfetta per scatti di tipo “western” e le foto risultano particolarmente performanti soprattutto se il cielo è leggermente nuvoloso. In prossimità del tramonto il cielo acceso che si fonde col rosso della cava è uno spettacolo assolutamente affascinante da togliere il fiato.

<< LEGGI ANCHE: FOTOGRAFARE CON CREATIVITÀ: ALCUNI CONSIGLI PER PERFEZIONARE IL TUO STILE >>

Condividi questo articolo