migliori programmi di fotoritocco

Quali sono i programmi più semplici per il fotoritocco?

Scoprire quali sono i programmi più semplici per il fotoritocco ti permette di ottenere immagini perfette e di modificare in modo eccezionale i tuoi scatti anche se sei un fotografo alle prime armi. Ovviamente, le app per smartphone a disposizione in questo ambito sono molto numerose: non ti resta che trovare quella che fa al caso tuo.

La lista dei programmi più semplici per il fotoritocco

Nel novero dei programmi più semplici per il fotoritocco non può che esserci Adobe Photoshop, almeno nella sua versione di base: è vero che l’edizione completa ha funzioni usate anche dai professionisti della fotografia, ma per iniziare puoi prendere dimestichezza con i comandi più facili. Il software è compatibile sia con Mac Os che con Windows: hai l’opportunità di provarlo per trenta giorni in maniera gratuita, per poi iscriverti a Creative Cloud di Adobe. Un’altra soluzione a cui puoi fare riferimento è Gimp (leggi qui l’articolo sulla nuova release 2018 Gimp 2.10), che ha il vantaggio di essere open source e – di conseguenza – gratuito. Utilizzabile su tutti i sistemi operativi più diffusi, può essere considerato come la più valida alternativa gratuita a Photoshop. Anche chi non ha molta dimestichezza in questo ambito si può divertire, in virtù di un’interfaccia decisamente user friendly: da notare la ricchezza del catalogo di strumenti integrati. Insomma, modificare le immagini è davvero un gioco da ragazzi.

migliori programmi di fotoritoccoUn programma solo per Windows e uno solo per Mac

Chi usa Windows può trovare, tra i programmi più semplici per il fotoritocco, Paint: ormai un grande classico, che però è utile sia per chi è alle primissime armi che per chi non ha bisogno di effettuare modifiche troppo consistenti. Che si tratti di capovolgere un’immagine, di eliminare gli occhi rossi o di ridurre le dimensioni di una foto, questo programma è più che sufficiente per soddisfare tali esigenze.

Infine, l’ultimo dei programmi più semplici per il fotoritocco che ti conviene conoscere per assecondare le tue necessità è Pixelmator: lo puoi utilizzare solo se usi un Mac, ed è un eccellente surrogato di Photoshop. Questo strumento dedicato al photo editing si fa apprezzare per la sua interfaccia in lingua italiana molto intuitiva e facile da utilizzare. Il set di funzioni è molto ricco, ma devi tener presente che non si tratta di un software gratuito. Lo puoi sfruttare anche sui dispositivi mobili di Apple: usando un iPhone o un iPad per scattare foto, avrai l’opportunità di modificarle in men che non si dica. Tu che ne dici?

Condividi questo articolo