occhi rossi

Rimuovere gli occhi rossi

Uno dei difetti che è maggiormente riscontrabile in fotografia sono gli “occhi rossi“, un vero classico che si presenta quando si utilizza il flash per scattare immagini. Come si verifica questo tipo di difetto? Il fenomeno occhi rossi è dipeso dall’incapacità dell’iride di chiudere la pupilla di fronte al lampo troppo veloce e potente del flash. Utilizzando un programma di fotoritocco è però possibile andare a rimuovere tale difetto e ripristinare lo scatto alla sua forma più reale e originale.

RIMUOVERE GLI OCCHI ROSSI CON GIMP

Sono tantissimi i programmi di fotoritocco che prevedono la funzione per eliminare gli occhi rossi in modo del tutto automatico, ma insieme scopriremo come poter utilizzare Gimp per evitare ulteriori difetti che solitamente potrebbero verificarsi in un secondo momento, dopo aver utilizzato lo strumento automatico. I problemi sorgono perché questo strumento si limita ad eliminare i toni di rosso che si registrano nella pupilla e li va a riempire con il colore nero.

eliminare il rosso dagli occhi

Di solito questa funzione si limita a eliminare tutti i toni di rosso che trova e sostituirli con il nero della pupilla. Se non utilizzata correttamente si rischia di trovare un risultato simile all’immagine qui sotto (enfatizzata), dove il rosa acceso delle labbra è stato sostituito con del nero in quanto troppo simile come tonalità al riflesso rosso negli occhi.

Per evitare di commettere ulteriori errori in fase di correzione è fondamentale effettuare una selezione della zona occhi sfruttando lo strumento Selezione Ellittica e andando ad applicare un filtro solo nella zona interessata. Tale selezione può essere realizzata anche con lo strumento selezione a mano libera che vi permetterà di disegnare il contorno della zona della pupilla “a mano libera” per l’appunto.

occhi rossi con gimp

A questo punto bisogna aprire la finestra Filtri – Miglioramento – Riduzione occhi rossi (vedi foto qui sopra) e impostare la soglia di colorazione; potrete valutarla tenendo sotto controllo l’anteprima dell’effetto. Non appena avrete raggiunto la colorazione a voi più gradita confermate cliccando su “Ok”. Il ritocco sarà immediatamente visibile e andrà a chiamare in causa solo la zona che avete prontamente selezionato in precedenza, rimuovendo in modo definitivo il disturbo che si era creato in fase di scatto con il flash.

Condividi questo articolo