come fotoritoccare con tablet

Si può fare fotoritocco con il tablet?

Il fotoritocco con il tablet non è una possibilità da escludere, anzi: soprattutto se si ha a disposizione un device con installato il sistema operativo Android, sono molte le app su cui si può fare affidamento per modificare le immagini e le fotografie in base ai propri gusti e alle proprie esigenze. E ciò non vale, ovviamente, solo per Instagram, che è la soluzione più diffusa: in effetti, una buona parte del successo di questo social network deve essere attribuita proprio alla possibilità di applicare dei filtri o delle modifiche agli scatti realizzati, con personalizzazioni e come fare fotoritocco con il tabletbordi che di certo non faranno impazzire i puristi e i professionisti ma potranno essere apprezzati da chi muove i primi passi in questo mondo.

Un altro programma di fotoritocco con il tablet che garantisce risultati ottimali è TouchRetouch Free, che permette di rimuovere oggetti indesiderati immortalati negli scatti; chi sceglie Photoshop Mobile, invece, può contare sulla disponibilità di strumenti che consentono di aggiungere elementi, dalle maschere alle clip art, passando per gli effetti. Decisamente completo, e in grado di soddisfare una vasta gamma di esigenze, è PicsArt, che vanta un’interfaccia intuitiva e decisamente semplice, ma soprattutto una varietà eccezionale di strumenti che permettono di intervenire sulle immagini, incluse le regolazioni automatiche di colore.

Gli altri programmi per il fotoritocco con il tablet

Come si può immaginare, dedicarsi al fotoritocco con il tablet è molto più semplice che farlo con gli smartphone, in virtù delle dimensioni più grandi dello schermo che favoriscono una maggiore libertà di azione. Una grande occasione di personalizzazione è quella offerta da Fx Camera, che per di più presenta il vantaggio di essere completamente gratuita: gli utenti, in pratica, fotoritocco con il tablet programmiusufruiscono di una toycam in virtù della quale possono scattare foto e poi modificarle come vogliono, anche dando vita a effetti divertenti e particolari.

Ancora, vale la pena di menzionare i filtri e le cornici di Vignette, che addirittura consente di trasformare le foto in video o in brevi animazioni flash: ci si può sbizzarrire e divertire quanto si vuole, fino allo sfinimento. Infine, un ultimo consiglio destinato a coloro che vogliono cimentarsi nel fotoritocco, non al computer ma usando un tablet: è possibile fare affidamento su StreamZoo, che comprende numerosi strumenti di personalizzazione e condivide con Instagram la possibilità di mostrare le immagini alla community di riferimento; in alternativa, c’è PicSay, che è forse uno degli strumenti più amati da chi è ancora poco esperto di photo-editing.

Condividi questo articolo